Eventi / 0 Comments / 453 View

WILMER E MARIA:”GLI SHOW PER TUTTI, FOLKLORE A VOLTE TROPPO DI NICCHIA”

Gen 06 / 2017 12:00AM

Ieri il Principe Latino di Arezzo ha offerto una serata ricca di sorprese per la vigilia dell’Epifania con Wilmer e Maria in veste di special guest.

Stage di salsa cubana in pre-serata, condito con la simpatia che sempre contraddistingue i due artisti. Poi a metà serata spettacolo.

Dopo lo show NikySalsaBlog li incontra e avanza qualche perplessità. Infatti seguendoli da tempo – e dopo aver visto in scena spettacoli come “Apocalisse“, “omaggio a Babalu” o spettacoli dedicati alla danza ricchi di “colpi di scena”, – l’ha sorpresa la “semplicità” dello show in omaggio a Elito Revè sulle note di Muevete Pa Aquì.

La scelta di ballare coreografie dedicate alla salsa cubana – spiega Wilmer – , deriva dall’esigenza di essere più commerciali, come abbiamo già fatto anche con lo show “Me dicen en Cuba”, ad esempio. Far vedere al pubblico movimenti e figure rappresentati da degli artisti per essere maggiormente capiti da tutti – continua -. La salsa cubana, in particolare, viene sempre messa in scena con rumbe spettacolari o danza moderna afro cubana, che solo un pubblico di nicchia riesce però ad apprezzare. A volte gli show devono essere per tutti. Ed è molto più difficile colpire con la semplicità, dove espressività, precisione e eleganza fanno la differenza“.

PRECEDENTI DI FOLCLORE- Uno degli spettacoli rappresentati da Wilmer e Maria (visto in varie serate e congressi l’anno passato) che maggiormente ha lasciato attoniti, tanto che spesso l’applauso è preceduto da un istante di silenzio, è l’omaggio a Babalù Aye, il santo coperto di piaghe sulla pelle, protettore delle malattie contagiose, che risorge sollevandosi dalla terra, purificandosi e togliendosi le piaghe dal corpo colpendosi  il corpo con l’aiuto di un Ha o Ahan (bastone fatto con i rami della palma che ne portano il frutto). Show della durata di 7 minuti, dove sul finale Wilmer sembra realmente sentirsi male, con tanto di bava alla bocca. Ma è verità o teatro?

Assolutamente teatro, mi immedesimo così tanto nel personaggio che alla fine sono sfinito, c’è una bella differenza fra danzare e danzare in maniera teatrale – afferma Wilmer – . Nessun impossessamento del santo anche perché io non sono credente. La bava alla bocca la provoco con l’aiuto di una aspirina“.

Risultato spettacolare in ogni caso! Che sia salsa, danza moderna, classica o teatro Wilmer e Maria insieme fanno sempre centro.

VIDEO IMPROVVISAZIONE

 VIDEO SHOW

By Nikysalsablog.com siempre alerta siempre en candela

Pagina Facebook: Salsa Firenze by Nikysalsab

Instagram: nikysalsablog

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornati sugli eventi più importanti!