Gossip / 0 Comments / 655 View

Vergine fino a 30 anni poi si sblocca: fa la maratona e il coach di salsa

Nov 11 / 2016 12:00AM

Correre la maratona ti cambia la biochimica: ti riempie di endorfine che ti fanno svegliare col sorriso per mesi, il giorno dopo averla corsa senti di avere un’elica in più nel dna. Inizi ad avere consapevolezza dei tuoi limiti e come spostarli, la vita è una battaglia quotidiana e se la sfidi imparerà a rispettarti” (Roberto Cerè)

racconta il 40enne Vito Mancusi, lucano di origini poi trasferitosi a Firenze – una ventina di anni fa – per studiare architettura. Nei giorni scorsi ha partecipato alla maratona di New York. E adesso vuole diventare il coach della salsa e del benessere.  Video

Cosa c’entra la lunga ed estenuante corsa con la pista da ballo?

La struttura musicale della salsa tiene il cervello in una condizione di attenzione continua, attivando i centri di endorfine, infatti quando balli sei felice, come quando corri la maratona. La fatica è solo una condizione da superare: battere i propri limiti fisici nella corsa, come battere i limiti di timidezza ed imbarazzo quando balliamo di fronte ad un pubblico” .

 

Negli anni di lavoro incontra diverse persone, lui stesso li chiama “coach invisibili“, che lo portano a cambiare  ed affrontare  paure ed insicurezze. Il ballo gioca un ruolo fondamentale nella sua vita. Cicciotto (pesava 105 kg) ed insicuro, spinto dal primo coach invisibile, Enzo Esposito un caro amico, si iscrive ad un corso di ballo, e le prime paure vengono superate, a partire dall’approccio con le donne, considerando che aveva mantenuta la verginità fino alla soglia dei 30 anni. Frequenta corsi di salsa per 3 anni presso la scuola “Salsa Caliente” dove intraprende anche un percorso di insegnamento. Fino a che incontra per caso il suo secondo coach invisibile, Leonardo Magrini.

 “Quando ascoltavo la musica ero sempre alla ricerca di qualcosa che mi mancava, sentivo che volevo fare un qualcosa ma non capivo cosa, e Leonardo mi ha fatto entrare in sintonia con la vera radice profonda della salsa”.

Ecco che intraprende il percorso di coaching, il Micap (Master Internazionale in Coaching ad Alte Prestazioni del Dr. Roberto Cerè) per poter diventare lui un coach di vita con la Programmazione Neuro Linguistica  (PNL e Coaching ) che lo mette di fronte ad un percorso fatto di prove e sfide. Prova finale? La maratona di New York, che Vito ha portato a termine in 3h e 46 minuti.

Conoscere i propri limiti, conoscere le proprie motivazioni (motiv-azioni: capire i motivi che ti portano a fare delle azioni) per poter agire. Mettersi in discussione, darsi degli obbiettivi, essere costante, per poter essere migliore. Cambiare la propria prospettiva ti porta a cambiare la realtà stessa delle cose. Quindi più senti tua una cosa o un movimento o un passo, più lo fai tuo. Ad esempio, le figure della salsa, tecnicamente tutti le imparano, ma la differenza sta tutta in come le fai: la condizione e lo stato d’animo stesso cambiano completamente la prospettiva delle cose. Principio per cui per essere un bravo “rumbero” devi per prima cosa crederci.”

Vito ci “insegna” che un maestro con i propri allievi dovrebbe osservarli e raccogliere informazioni per creare un rapporto di fiducia (calibrazione- rapport). Capire chi ha davanti per poter avere un approccio diverso con le singole persone affinché possa arrivare ad insegnare ad ognuno di loro qualcosa, ed anche a superare i loro limiti, che spesso sono nella testa anziché nel corpo. Ci sono persone che decidono di iscriversi ad una scuola di ballo per diversi motivi, ed indentificarli ancor prima di iniziare un percorso con loro può essere un efficacie risorsa. Con un questionario ad esempio. Dove rispondere a domande sul perché decidi di iscriverti ad una scuola di ballo. Così, tu maestro, avrai un approccio diverso con chi viene a scuola per divertirsi o trovare un fidanzato\a piuttosto che chi viene perché vuole imparare realmente a ballare.

In esclusiva Vito illustra, pochi ma efficaci, consigli pratici:
SCOPRIRE- SVILUPPARE- SOSTENERE sono le 3 parole chiave che un coach tiene di conto per aiutarti a raggiungere un obbiettivo, e sono le stesse parole che un maestro deve tenere a mente per scoprire le potenzialità ed i bisogni di ogni allievo. Consigli e strategie che raccoglierà presto in un suo libro, ed un progetto su alimentazione, salute e benessere di cui il ballo è una componente fondamentale, così che saranno alla portata di tutti.

 

By Nikysalsablog siempre alerta siempre en candela 

Pagina Facebook : Salsa Firenze by NikySalsaBlog

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornati sugli eventi più importanti!