Eventi / 0 Comments / 444 View

Super edizione del Salsa Terme: manca solo l’aggettivo

Mar 14 / 2017 12:00AM

Ciò che rende questo evento unico non sono gli stage, gli artisti, il divertimento o gli spettacoli,  ma il senso vuoto che ti lascia dopo. Un po’ come alla fine di una storia d’amore vissuta a pieno. Prima o poi finisce e, più è grande quello che hai vissuto, maggiori saranno i sospiri. Beh il SalsaTerme è così!

Ogni anno migliore in qualcosa, anche anche grazie alle novità, con stage e spettacoli da lasciare a bocca aperta. Wilmer y Maria sempre insuperabili con “Mi habana”.

Yuniel y Sondeakokan oltre allo show “Mi madre“, dedicato a tutte le mamme del mondo, hanno sorpreso con stage e belle parole dedicate alla tradizione e alla cultura.

Pablito Stellato y su Mezcla Latina… che dire, godetevi il video per chi non c’era (definirlo una bomba non renderebbe abbastanza, ndr).

Teresa Castagneda una rivelazione di sensualità e conoscenza. Con stage di rumba e improvvisazione di son cubano sul palco il sabato sera con il maestro Sergio Larrinaga. I maestri Esmil e Eva con stage di Changò e Guaguancò.  E l’angolo del fitness con il cardiolates di Federica de Santi che ci ha fatto saltare per un ora dal divertimento.

Ogni cosa curata nel dettaglio. Dal ristorante agli orari, quest’ultimi sempre rispettati. Persino i deejay hanno accontentato tutti. Alfonso Piscopo, presentatore del congresso, ha poi dato un tocco in più ad ogni momento: Salsa Terme probabilmente, non sarebbe stata lo stesso senza di lui.

Un congresso con i fiocchi che l’anno scorso lo definii “l’oasi caraibica del ritmo“. Quest’anno aiutatemi voi, come definirlo? Salsa Terme per me è…. (finisci la frase)

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornati sugli eventi più importanti!