Gossip / 0 Comments / 1260 View

Il maestro cubano si confessa dopo il carcere

Mar 27 / 2018 12:00AM

Era il 2 maggio 2013 quando la vita del maestro Albertico Calderon cambiò per sempre. Nikysalsablog lo ha incontrato in occasione del Made In Cuba Festival a Perugia.

“Ero in viaggio con i miei allievi a Cuba. Erano le 7 di sera e percorrevo in auto l’autostrada intorno all’Havana, quando due biciclette mi tagliarono improvvisamente la strada. L’impatto fu immediato ed uno dei due ragazzi che erano alla guida dei velocipedi perse la vita. Io rimasi completamente illeso. Venni arrestato subito dopo l’accaduto. Mi condannarono a 5 anni di reclusione, pena che in appello si ridusse a 3 anni, che dimunuì ancora fino ad 1 anno e mezzo con la buona condotta e la mancanza di precedenti penali.

Fatto sta, che sono dovuto rimanere a Cuba fino ad agosto 2017. Bloccato sull’isola senza poter tornare in Italia, anche dopo essere stato scarcerato. Per fortuna ho potuto continuare a lavorare con la danza una volta uscito dalla prigione, ricevendo anche grandi soddisfazioni. Mi è stato proposto di insegnare nella compagnia di danza afro contemporanea del maestro Santiago Alfonso, tra le tante esperienze. Ed è stato un grande onore per me.

Il trauma e il dolore che l’incidente ha causato alla famiglia del ragazzo che è morto lo porto sempre con me ed ogni giorno rendo omaggio per quello che è successo”.

Che differenze hai trovato al tuo ritorno in Italia nel mondo del ballo?

” Sono stato bene accolto al mio ritorno. Quello che mi ha spiazzato è stata la voglia di “fusione” che è sempre più preponderante. Non bisogna mai smettere di imparare per poter ballare ed interpretare al meglio ciò che si sta danzando. Noi maestri siamo i primi a metterci alla prova per continuare a studiare ad ogni occasione possibile. Senza mai dimenticare di divertirci, perché il divertimento sta alla base di ogni ballo”

Il maestro Albertico ad oggi insegna a Milano, in zona Navigli. Speriamo di poterlo incontrare presto anche a Firenze.

 

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornati sugli eventi più importanti!